A Caorle “più cretini che ammalati”: lo sfogo del Sindaco

Bisogna rimanere a casa e uscire solo e soltanto per emergenze e necessità.

18285

Complimenti (per modo di dire) a quelle persone che (come ieri e l’altro ieri) anche oggi a Caorle sono uscite senza motivo.

Bisogna rimanere a casa e uscire solo e soltanto per emergenze e necessità.

“Non è ancora chiaro?”

A chiederselo è il sindaco di Caorle che afferma: “abbiamo più cretini che ammalati”.

C’è ancora chi continua a non capire che siamo in piena pandemia e che il Covid-19, ad oggi, non essendoci un vaccino, può essere arginato solo limitando i contagi e rimanendo a casa

Il numero delle persone denunciate supera quello delle persone contagiate

“Complimenti a queste persone che stanno attentando alla salute pubblica, – tuona il primo cittadino – vanificando il sacrificio di quelle persone che invece le regole le stanno rispettando, rimanendo a casa”.

“Avanti così che ne usciremo nel 2040”.

“Bravi, proprio bravi” – conclude il sindaco Luciano Striuli.

Leggi anche:  Veneto rischio arancione, Zaia: «Rt oggi è a 1.20, tra i più alti in Italia»

Donazione a Nordest24.it

10,00
Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Totale Donazione: €10,00

ULTIM'ORA - FLASH NEWS
.:: ENTRA ::.