Allarme in spiaggia a Jesolo per una biscia di 50 centimetri

I turisti non conoscendo le specificità del rettile e nemmeno la sua pericolosità effettiva, non osavano avvicinarsi al pontile e nemmeno tuffarsi nello specchio di mare vicino all’area di caccia della biscia d’acqua.

938

Ad individuare il rettile, una femmina di Natrix Tassellata lunga 50 centimetri, è stato il bagnino della torretta 9, arenile di piazza Trento, Leonardo Ballarin, durante il servizio di monitoraggio e salvamento in spiaggia.

L’animale, completamente innocuo per gli esseri umani, martedì stava cacciando piccole prede ittiche sotto un pontile, ma durante le sue evoluzioni subacquee era stato notato da alcuni bagnanti che si erano atterriti non poco avvisando il bagnino.

I turisti infatti, non conoscendo le specificità del rettile e nemmeno la sua pericolosità effettiva, non osavano avvicinarsi al pontile e nemmeno tuffarsi nello specchio di mare vicino all’area di caccia della biscia d’acqua.

Per questo è stato richiesto l’intervento degli esperti veterinari del Tropicarium Park, il parco zoologico riconosciuto dal Ministero dell’Ambiente allestito a Jesolo, al palazzo del turismo PalaInvent di piazza Brescia, ospitando esemplari di 100 specie animali, soprattutto esotiche, alcune addirittura estinte o in via di estinzione.

“Abbiamo recuperato e preso in custodia l’animale” spiega il curatore della sezione Predators del Tropicarium Park di Jesolo, esperto di ictiofauna, Alessandro Mannina “giusto il tempo di constatare il suo stato di salute con una accurata visita veterinaria con l’intenzione di rilasciarlo il prima possibile in modo da crearle il minor stress da cattura.

L’animale in quella zona della spiaggia sarebbe stato infastidito e per questo lo abbiamo reimmesso in natura in un’area più tranquilla dello stesso comune, nella zona della pineta”. “Da due anni Tropicarium Park ha la qualifica ministeriale di parco zoologico ospitando gli animali esotici recuperati sul territorio” spiega il direttore scientifico di Tropicarium Park, Diego Cattarossi, “ruolo che ci permette di fare divulgazione didattica per le scuole sulla fauna marina nazionale ed estera, collaborare a progetti di ricerca con le università, ma soprattutto che riveste un’importanza fondamentale in quest’epoca come banca genetica di tutte le specie, soprattutto per favorire la riproduzione delle specie in pericolo d’estinzione o dichiarate estinte con l’aiuto di altri partner europei e mondiali”.

Attiva fino al 30 giugno la promozione che regala un ingresso gratuito sul portale https://tropicarium.ticka.it/ della prevendita on line per chi prenota l’orario d’ingresso al parco zoologico dando la possibilità alla gestione di scaglionare meglio i flussi. “A tutti i bimbi che entro fine giugno prenotano l’ingresso tramite la prevendita regaliamo un ulteriore ingresso gratuito valido fino a fine anno” conferma la titolare del parco zoologico Monica Montellato “ringrazio di cuore per l’assistenza nei mesi di chiusura: il direttore scientifico Diego Cattarossi e i fornitori che non ci hanno mai abbandonato, soprattutto: la professionalità di Personal Lite, della pescheria Gazzetta e delle forniture ortofrutticole Castagnotto. Inoltre siamo grati per i beni alimentari forniti da Max Ornitologi e Rapax, sfamando per giorni i predatori più voraci del Tropicarium Park come coccodrilli, squali e serpenti”.

Donazione a Nordest24.it

50,00
Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Totale Donazione: €50,00

ULTIM'ORA - FLASH NEWS
.:: ENTRA ::.