Arbitri di calcio e Aido Veneto insieme per la “Giornata del Sì”

L’Associazione Italiana Arbitri del Veneto (Comitato Regionale Arbitri) insieme alla Federazione italiana gioco calcio, Lega nazionale dilettanti – Comitato Regionale Veneto e Aido Veneto (Associazione italiana per la Donazione di Organi, Tessuti e Cellule) promuovono una campagna di sensibilizzazione in occasione della “Giornata Nazionale del Sì”, in calendario domenica 26 settembre 2021.
Da oggi, 22 settembre, fino a domenica 26 sul sito dell’Aia Veneto (www.craveneto.it) all’apertura della pagina ci saranno il logo Aido e il logo Cra Vento con la didascalia “Arbitri Veneti e AIDO insieme nella “Giornata del SI” del 26 settembre 2021 per una scelta consapevole e di generosità”;
Il culmine della campagna sarà domenica, quando arbitri e assistenti delle gare di Eccellenza, Promozione e Prima Categoria scenderanno in campo con una maglia celebrativa dell’Aido Veneto. Prima del fischio d’inizio verrà data lettura del seguente annuncio: “Oggi, 26 settembre 2021, in occasione della “Giornata del SI” l’Associazione Italiana Arbitri del Veneto, Figc Lnd Comitato Regionale Veneto e l’Aido Veneto (Associazione italiana per la Donazione di Organi, Tessuti e Cellule) si uniscono per sensibilizzare tutti alla donazione ricordando che è un valore da condividere. Ripartendo da un ‘SI’ è possibile essere protagonisti di una scelta consapevole e di generosità. Per ogni informazione è possibile visitare il sito www.aido.it o chiamare il numero verde 800 736 745”.
Il presidente del Comitato Regionale degli Arbitri del Veneto Giovanni Stevanato ha presentato l’iniziativa in occasione dell’ultimo stage con arbitri e assistenti veneti: “Con un gesto semplice possiamo veicolare un messaggio importante di generosità e umanità – ha detto –. Il mondo del calcio si dimostra storicamente sensibile a queste iniziative: insieme ad Aido Veneto vogliamo sensibilizzare tutti gli sportivi ad un gesto di amore gratuito e responsabile”.
L’iniziativa è stata concertata con il presidente di Aido Veneto Luca Cestaro che, in occasione del suo intervento allo stage dei fischietti veneti ha detto: “Ricominciamo da un ‘Sì’ e ricominciamo da questo gesto di amore. In questo momento sono fondamentali l’informazione e la formazione, soprattutto tra i giovani. Nonostante la crisi pandemica la fotografia regionale scattata da Aido in termini di donazioni e trapianti di organi dimostra un risultato eccellente che colloca il Veneto al secondo gradino del ‘podio nazionale’ la cui posizione più alta è occupata dalla Toscana”.

ULTIM'ORA - FLASH NEWS
.:: ENTRA ::.