Asu: dopo il boom estivo un nuovo anno sportivo all’insegna della sicurezza

UDINE – In oltre tre mesi di attività estiva si è sfiorata quota 700 iscrittiall’Associazione Sportiva Udinese che, a pochi giorni dalla fine dei corsi stagionali, si prepara a entrare a pieno regime con il nuovo anno sportivo.Sono stati circa 190 a settimana i bambini (dai 4 anni) e i ragazzi (fino ai 14 anni) che hanno partecipato a “Cuccioli in movimento” e ai “Corsi di approfondimento sportivo”(scherma, ginnastica artistica femminile, maschile, ritmica, corso multisport), seguiti da venticinque tra tecnici e collaboratori.

«I corsi proposti per l’estate sono stati un successo! Una formula riproposta dopo la prima edizione del 2020 che aveva già accolto il favore delle famiglie, facendoci registrare un +14% di iscrizioni rispetto ai classici centri estivi in programma fino al 2019. Anche quest’anno – ha fatto sapere il direttore generale dell’Asu, Nicola Di Benedetto – abbiamo raggiunto il sold out tutte le settimane con un aumento delle adesioniai singoli corsi che hanno raggiunto anche il +93%». Lo stesso dgha voluto sottolineare una volta in più quanto sia stato determinanteil coinvolgimento di tutto lo staff: «Per certi versi questo anno si è dimostrato ancora più complesso del precedente, ma grazie all’esperienza maturata e al contributo di tutti, la stagione estiva è andata al meglio.Quindi desidero ringraziarei tecnici, i collaboratori e la segreteria per il loro fondamentale contributo».

Intanto si pensa già al nuovo anno sportivo. Nei prossimi mesi ripartiranno i campionati (con la ritmica in A1 e l’artistica maschile in A2) mentre i corsi della nuova stagione sono già parzialmente stati avviati e nelle prossime settimane entreranno a pieno regime. «La programmazione è complessa, soprattutto in era Covid. Come sempre però stiamo cercando di organizzaretutto nel minimo dettaglio, per far divertire bambini e ragazzi in piena sicurezza», ha ricordato Di Benedetto che in merito ha anche sottolineato come nei giorni scorsi, proprio per rendere la palestra sempre più sicura, dopo l’installazione degli 11 purificatori d’aria di nuova generazione, i Trox Air Purifier (Tap), la struttura, che conta ben 3mila metri quadrati, è statadotata, negli spogliatoi e nelle zone comuni, di un sistema professionale per la sanificazione automatica delle unità di trattamento aria (SAP-UTA) installato da ASE.

ULTIM'ORA - FLASH NEWS
.:: ENTRA ::.