Bimbo di 10 anni annega nelle acque del fiume Isonzo

Per il recupero della salma sono stati allertati i vigili del fuoco del comando di Gorizia direttamente dai colleghi sloveni.

2828

A distanza di pochi giorni dalla morte del quattordicenne che, dopo essersi tuffato nel Meduna a Pordenone, aveva perso la vita nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale di Udine, giunge la notizia di una nuova tragedia avvenuta delle acque dell’Isonzo.

Il fatto è accaduto nel tardo pomeriggio di ieri martedì 28 luglio 2020 quando un bimbo di soli 10 anni è morto annegato nel fiume nel territorio di Nova Gorica in Slovenia.

Da quanto appreso il giovane si sarebbe immerso nell’acqua dal centro kayak dove ha perso la vita dopo essersi trovato in difficoltà.

Ancora da chiarire la dinamica di quanto accaduto e le ragioni che hanno portato all’annegamento, anche se secondo le prime testimonianze alcuni nuotatori hanno cercato di aiutarlo ma la corrente lo ha portato sulle rapide e lo ha trascinato sotto acqua.

Per il recupero della salma sono stati allertati i vigili del fuoco del comando di Gorizia direttamente dai colleghi sloveni.

Si è fatto il possibile per strapparlo alla morte mediante anche la rianimazione cardiopolmonare, ma ogni tentativo è risultato vano.

I pompieri hanno così collaborato per il recupero del cittadino sloveno residente a Lubiana.

Donazione a Nordest24.it

50,00
Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Totale Donazione: €50,00

ULTIM'ORA - FLASH NEWS
.:: ENTRA ::.