Cimolais (PN). Ruzzola per 200 metri: gravissimo un 61enne

Pronti a valle cinque tecnici della stazione Valcellina per eventuale supporto alle operazioni e i Carabinieri.

445

Cimolais (PN). La stazione Valcellina del Soccorso Alpino e Speleologico è stata allertata poco prima delle 16 dalla SORES tramite il Numero Unico per le Emergenze NUE112 per una chiamata proveniente da Forcella Duranno a quota 2200 metri.

Qui un escursionista di 61 anni che stava compiendo un passaggio in discesa su roccette è scivolato ruzzolando sulle rocce per circa duecento metri davanti agli occhi dei due compagni di escursione.

L’uomo ha perso il casco durante le fasi della caduta e ha riportato forti traumi su tutto il corpo e alla testa.

Sul posto è arrivato l’elisoccorso regionale che ha calato l’equipe medica con il tecnico di elisoccorso del Soccorso Alpino e Speleologico con una verricellata di 70 metri per mantenere il giusto distanziamento dalle pareti rocciose: l’uomo era in gravi condizioni e incosciente.

E’ stato stabilizzato e imbarcato e condotto in ospedale a Udine.I suoi compagni di gita hanno preferito, nonostante lo shock, non impegnare ulteriormente l’elicottero, liberandolo, e sono scesi a piedi verso Casera Mela, seguiti a distanza dai tecnici del Soccorso Alpino Valcellina in contatto telefonico con loro.

Pronti a valle cinque tecnici della stazione Valcellina per eventuale supporto alle operazioni e i Carabinieri.

Donazione a Nordest24.it

50,00
Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Totale Donazione: €50,00

ULTIM'ORA - FLASH NEWS
.:: ENTRA ::.