Donati gli organi di Camilla, la 18enne morta a Genova: si era vaccinata con AstraZeneca

L’espianto è avvenuto dopo il decesso, all’ospedale San Martino di Genova, come ha riferito il governatore della Liguria Giovanni Toti, con un post su Facebook, dove si legge: “Grande dolore per la scomparsa di Camilla, la 18enne morta all’ospedale San Martino di Genova per trombosi. Tutta la Liguria si stringe intorno alla famiglia e agli amici della ragazza, alla città di Sestri Levante dove viveva e ai suoi genitori che con grande generosità hanno acconsentito alla donazione degli organi, che salveranno altre 5 vite”.

Il presidente della Regione Liguria ha anche espresso a nome della giunta regionale e di tutta la Liguria “profondo cordoglio e sentite condoglianze” ai parenti della ragazza

Addolorato anche il sindaco della cittadina Valentina Ghio, che su Facebook scrive: “L’amministrazione comunale e tutta la città si stringono intorno alla famiglia della ragazza scomparsa oggi. In questo momento di dolore esprimo tutto il mio affetto e la mia vicinanza ai familiari di Camilla. Abbiamo deciso di annullare tutti gli appuntamenti del Festival Andersen previsti per oggi. Riposa in pace Camilla”, ha concluso la sindaca.

Camilla, 18 anni, originaria del comune della Riviera genovese, avrebbe dovuto affrontare quest’anno l’esame di maturità.

“Una ragazza solare, come tutte quelle della sua età, e una famiglia molto conosciuta a Sestri. È difficile da realizzare una cosa come questa, esprimiamo tutta la nostra vicinanza alla famiglia”, ha spiegato la sindaca.

ULTIM'ORA - FLASH NEWS
.:: ENTRA ::.