“Fateci uscire”, sommossa dei migranti alla Cavarzerani di Udine

Sul posto sono presenti le forze dell'ordine con la Squadra Speciale della polizia oltre a diverse squadre della Protezione Civile, Carabinieri e vigili del fuoco.

2489

Scene che si ripetono quelle in corso nella mattinata di oggi lunedì 3 agosto 2020 in via Cividale a Udine presso l’ex Caserma Cavarzerani dove sono ospitati 480 migranti.

Chiedono le stesse cose dei loro connazionali ospitati anche a Jesolo presso la struttura della Croce Rossa: “non vogliamo rimanere qua, fateci uscire’.

La sommossa arriva proprio alla notizia del prolungamento della loro quarantena per altri ulteriori 14 giorni alla luce di un nuovo caso di coronavirus emerso all’interno della struttura negli ultimi giorni.

Sul posto sono presenti le forze dell’ordine con la Squadra Speciale della polizia oltre a diverse squadre della Protezione Civile, Carabinieri e vigili del fuoco.

La tensione è molto alta.

Notizia in aggiornamento.

+++ ULTIM’ORA +++

🔴 Forzano il portone e scappano.

Ancora proteste alla Caserma Cavarzerani di Udine dove secondo le prime informazioni i migranti avrebbero lanciato sassi e bruciato diversi mobili e materassi nel piazzale. Poi, dopo aver sfondato il portone di ingresso, cinque di loro sono fuggiti. Nel frattempo sono arrivati i rinforzi della polizia.

🔴 Rivolta dei migranti a Udine presso la Cavarzerani: fuoco, fumo e urla.Notizie in tempo reale sul Nordest24.itVideo Marco Cavalli

Pubblicato da Nordest24 su Lunedì 3 agosto 2020

🔴 Tensione a Udine nella ex Caserma Cavarzerani. Proteste in corso da parte dei 480 migranti che dovranno rimanere in quarantena per altri 14 giorni dopo un nuovo caso di coronavirus all'interno della struttura.Video Massimo Turco

Pubblicato da Nordest24 su Lunedì 3 agosto 2020

Donazione a Nordest24.it

10,00
Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Totale Donazione: €10,00

ULTIM'ORA - FLASH NEWS
.:: ENTRA ::.