Fvg, notte di rintracci: oltre 80 clandestini scaricati in autostrada

340

Nonostante le restrizioni e la zona arancione in Friuli Venezia Giulia continuano i rintracci di clandestini soprattutto nelle ore notturne in Regione.

Nella notte del 19 novembre 2020 lungo l’autostrada A23 all’altezza del casello di Gemona del Friuli e nel tratto di strada compreso tra Gemona e Udine sono stati individuate diverse decine di migranti scaricati da un mezzo pesante di cui si sono perse subito le tracce.

Nel dettaglio si tratta di circa 80 cittadini del Bangladesh e Pakistan maggiorenni.

Le procedure di identificazione si sono protratte per tutta la notte dopo il trasferimento nell’ex Caserma Cavarzerani in via Cividale a Udine dove sono stati sottoposti al tampone molecolare e avviati all’isolamento come da protocollo.

Sono stati gli uomini della Polizia Stradale di Amaro in collaborazione con la polizia di stato della Questura di Udine e diversi militari dell’Arma dei Carabinieri a procedere al rintraccio lungo le strade limitrofe alla A23 dove i richiedenti asilo erano usciti per dileguarsi nelle campagne vicine.

Leggi anche:  Si schianta contro un palo dell'illuminazione e finisce sul fianco: un ferito

Donazione a Nordest24.it

10,00
Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Totale Donazione: €10,00

ULTIM'ORA - FLASH NEWS
.:: ENTRA ::.