3.5 C
Udine
martedì, 25 Gennaio, 2022

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Udine al n. 997/21

Contatti e Comunicati: redazione@nordest24.it - WhatsApp 327.9439574

📺 Rassegna Stampa ore 6:30, anche in TV canale 11 (e HD 511)

Soccorsi due giovani escursionisti in difficoltà in Valsorda

Marano di Valpolicella (VR). Si è concluso alle 21 l'intervento del Soccorso alpino di Verona in aiuto...

Quirinale, Giorgia Meloni propone Carlo Nordio

"Molte personalità, che provengono dall'area del centrodestra, avrebbero il curriculum e lo standing per ricoprire il ruolo...

Lorenzo, morto durante stage: minuto di silenzio e commozione in classe

Un minuto di silenzio e raccoglimento è stato osservato questa mattina all'Istituto Bearzi di Udine, la scuola...

Covid, il Friuli Venezia Giulia è in zona arancione: cosa cambia

Da oggi il Friuli Venezia Giulia è in zona arancione. Lo scorso autunno a causa del diffondersi...

Covid, bollettino Veneto: 6.118 casi nelle ultime 24 ore

In Veneto nelle ultime 24 ore sono stati 6.188 i nuovi contagi ( 8.788 in meno del giorno precedente)...

Morte sul lavoro: “infortuni, finanziare centro per la sicurezza”

"Facciamo nostre le parole del presidente Piero Mauro Zanin: il Consiglio regionale deve essere pronto a recepire...

Con l’auto nel canale di scolo, salvato un anziano con la testa parzialmente in acqua

Alle 18.15, di domenica, i vigili del fuoco sono intervenuti in Va Moron a Pressana in provincia...

«In Asfo personale esausto e situazione insostenibile: paura e stress psicologico»

E’ il quadro dipinto da Nursind, Uil e Cgil al termine delle assemblee coi lavoratori sul territorio e in ospedale

«Abbiamo terminato la serie di assemblee sul territorio e in ospedale: abbiamo raccolto il disagio e la stanchezza dei lavoratori che in tutti i setting hanno manifestato gli stessi problemi». Sono le parole dei sindacalisti di Nursind, Cgil e Uil.

«L’azienda sanitaria continua con il proposito di non assumere: in piena quarta ondata ha prorogato di un solo mese i contratti a tempo determinati, sino al 30 dicembre 2021 – proseguono -. Non vi è il minimo rispetto per il personale e per i cittadini della provincia. Questa fiaba delle proroghe permane dall’inizio della pandemia e ha creato soltanto incertezze e fuggi fuggi del personale. I ricoveri per Covid-19 stanno aumentando e i servizi vengono ridotti, come per esempio le sale operatorie, per recuperare personale che vada in supporto nei reparti Covid, con il blocco delle ferie. Un paradosso: è come se un oncologo andasse a lavorare in ortopedia».

In sofferenza non sono solamente i reparti Covid: per esempio in medicina a San Vito al Tagliamento con 54 posti letto ci sono un infermiere e un operatore sociosanitario per quattordici pazienti. Anche l’assistenza domiciliare si vede depauperata di personale per mantenere in vita la Rsa di Sacile. In chirurgia generale la situazione sta esplodendo.

«Oggi avevamo 7 ricoveri con un posto letto disponibile (ora abbiamo unificato le chirurgie), a quanto pare la chirurgia della mano diventerà una nostra dependance perché non abbiamo posti e la degenza breve non può restare aperta sabato e domenica (per dare respiro) perché manca personale per poterla, appunto, tenere aperta – fanno sapere i sindacati -. Non so chi non voglia sospendere gli interventi differibili o se c’è un progetto in tal senso. Questa mattina era un delirio». La proporzione infermiere-operatore sociosanitario-paziente nei reparti Covid è molto bassa.

«Quando va bene c’è un infermiere per 12 pazienti: la proporzione dovrebbe essere un infermiere ogni 6 pazienti e lo stesso vale per gli operatori socio sanitari – ricordano i sindacati -. I numeri appena snocciolati devono essere raddoppiati almeno per dar modo di effettuare percorsi sporco-pulito per ridurre il rischio di diffusione del virus.

«A tutto questo non ci stiamo – concludono le sigle -. A breve intraprenderemo le strade istituzionali per salvaguardare i lavoratori e la salute dei cittadini. Il direttore generale di Asfo Joseph Polimeni deve cambiare “politica” e assumere personale. I soldi ci sono, pertanto si proceda con contratti a tempo indeterminato. La politica e le istituzioni del nostro territorio devono far sì che finisca questo scempio e che Polimeni rassegni le dimissioni».

Entra nel canale Telegram Nordest24

Potrai ricevere prima di tutti le principali notizie di cronaca in tempo reale! E' gratis.

🖥 IN PRIMO PIANO

Fumata nera per il Colle, alla Camera prevalgono le schede bianche

Al primo giorno di votazione fumata nera per l'elezione del nuovo presidente della Repubblica, i partiti scelgono in massa la scheda bianca. Intanto, dopo...

A Latisana la docente più giovane d’Italia”: Adele a 18 anni in cattedra

LATISANA. Adele Federico, di Scafati, in provincia di Salerno, è lei la docente più giovane del Paese. Nata il primo marzo 2003,...

Incendio in abitazione ad Altivole: danni ingenti, in salvo una donna

Verso le 16.15 di oggi lunedì 24 gennaio 2022 i Vigili del Fuoco dei distaccamenti di Castelfranco e Montebelluna sono intervenuti ad...

Covid: oggi in Fvg 2119 nuovi contagi e 9 decessi

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 2.666 tamponi molecolari sono stati rilevati 406 nuovi contagi, con una percentuale di positività del 15,23%....

Altre notizie...