Incidente in moto a Buttrio: nulla da fare per Renzo Collovigh

È stato fatto tutto il possibile per strapparlo alla morte, ma a detta dei sanitari i danni causati da quella fuoriuscita uscita autonoma non hanno lasciato scampo a Renzo.

Fine delle speranze per Renzo Collovigh, 61 anni di Udine che nella giornata di ieri sabato 1 maggio 2021 dopo aver perso il controllo della sua moto è rovinato a terra lungo via Nazionale a Buttrio in provincia di Udine.

Nessuno avrebbe mai voluto sentire il triste epilogo da parte del personale medico che nel pomeriggio di oggi domenica 2 maggio 2021 ha dovuto invece comunicare alla famiglia il decesso del centauro avvenuto all’ospedale Santa Maria della Misericordia di Udine dove era stato trasferito con urgenza.

È stato fatto tutto il possibile per strapparlo alla morte, ma a detta dei sanitari i danni causati da quella fuoriuscita uscita autonoma non hanno lasciato scampo a Renzo che prima di rovinare a terra aveva perso il casco, riportando così gravi lesioni al capo.

Sul posto era intervenuta un’autoambulanza assieme anche all’elicottero decollato dalla base di Campoformido oltre all’intervento dei Vigili del Fuoco del comando di Udine.

Tanti i messaggi di cordoglio apparsi immediatamente sui social network dopo la triste notizia della scomparsa del 61enne e sul profilo Facebook, a dimostrazione di quanto l’uomo fosse amato e stimato.

“Ciao Renzo Collovigh è stato un piacere conoscerti, – scrive Mattia Cavalli appassionato ed esperto delle due ruote – sempre sorridente e di compagnia. Sono veramente rammaricato e triste per questa notizia che scuote sicuramente il mondo dei motori. In un momento del genere le parole sono superflue, condoglianze a tutta la famiglia, vi siamo vicini al vostro dolore Pietro Collovigh Grazia Lasala. Famiglia Cavalli”.

“Ci uniamo a tutto il mondo dell enduro nel salutare una persona speciale – scrive invece il moto club Albatros – che ha condiviso con noi tante gare e tante giornate all’insegna della passione per uno sport che ci accumunava e ci faceva sentire sempre vicini. Un forte abbraccio a Pietro e a tutta la famiglia Collovigh. Mandi Renzo”.

ULTIM'ORA - FLASH NEWS
.:: ENTRA ::.