Morto a 43 anni Alessandro Bolis, sindaco di Carmignano di Brenta: lascia moglie e figlio piccolo

488

È morto nella notte, a soli 43 anni, il sindaco di Carmignano di Brenta (Padova), Alessandro Bolis. Da circa tre anni combatteva contro una grave malattia.

A comunicare la tragica notizia è stato direttamente il Comune dell’Alta Padovana sulla propria pagina Facebook, dove sono già tantissimi i messaggi di cordoglio.

Lascia la moglie Marta e il figlio di 5 anni.

Bolis, al suo secondo mandato, era stato rieletto nel 2019 con la lista civica “Sì Carmignano”, ottenendo il 74,21% dei consensi, tra i maggiori in tutta Italia. Dal 2009 al 2014 aveva ricoperto il ruolo di vice sindaco. 

Il Presidente di Anci Veneto, Mario Conte, a nome dei vicepresidenti, del direttore Carlo Rapicavoli e di tutta la struttura esprime il suo profondo cordoglio per la scomparsa del sindaco di Carmignano di Brenta, Alessando Bolis.

«Se ne va un grande sindaco che fino alla fine è stato a fianco dei suoi cittadini nonostante la terribile malattia e lo stesso ha fatto con il suo ruolo di vicepresidente in Anci Veneto – ricorda -. Ho avuto la fortuna di conoscerlo e di lavorare con lui ed oltre al suo profilo istituzionale ed alla passione messa nel fare sindaco mi ha sempre colpito la sua profonda umanità. Non ha mai fatto mancare nemmeno negli ultimi mesi – continua – il suo impegno e la sua dedizione all’interno di Anci Veneto fornendo sempre il suo contributo prezioso. È sicuramente un esempio per tutti noi».

Per Conte «se ne va un grande sindaco ed una persona per bene, ma il suo ricordo rimarrà vivo in tutti noi e nella comunità che ha guidato. In questo momento di dolore la nostra vicinanza e le nostre sentite condoglianze vanno ai famigliari ed ai suoi cari».

ULTIM'ORA - FLASH NEWS
.:: ENTRA ::.