Operativa la nuova sede della friulana Preco System

L’azienda è specializzata nell’arredo urbano prodotto da plastica riciclata al 100%

GEMONA DEL FRIULI – Nuova sede per Preco System, azienda specializzata nell’arredo urbano in plastica riciclata al 100%. Il taglio del nastro si è svolto sabato 18 settembre in via Cavazzo 70, a Gemona del Friuli. Uno spazio più ampio rispetto a quello che ha ospitato l’azienda fino a qualche mese fa, pensato per soddisfare in maniera più efficace e rapida le richieste della clientela.

Molte le autorità presenti, tra le quali l’assessore regionale Barbara Zilli e il presidente del Consiglio regionale Piero Mauro Zanin, chiamati a intervenire dalla presentatrice della serata, Giorgia Bortolussi. Dopo i discorsi ufficiali, si è dato spazio all’esibizione dell’ensemble Orchestra Giovanile Filarmonici Friulani”, che oltre ai brani del loro repertorio, hanno utilizzato alcuni oggetti in plastica riciclata per suonare e intrattenere il pubblico presente. A seguire c’è stata una cena a base di prodotti tipici friulani e di vini locali.  Ovviamente tutto si è svolto nel massimo rispetto delle norme anti Covid, con gli ospiti che, per accedere negli spazi della Preco System, hanno dovuto esibire il Green pass.

Dal 1984 Preco System è pioniera in Italia nella realizzazione di arredi e componenti per outdoor in plastica riciclata al 100% hanit® post consumo da rifiuti solidi urbani provenienti da raccolta differenziata. Quest’anno chiuderà con un fatturato attorno ai 3 milioni di euro. «L’azienda – ha ricordato l’amministratore unico Raul Venier – nasce con l’obiettivo di essere un soggetto propositivo nel segmento specifico del riciclo e del riutilizzo della plastica, al fine di contribuire alla riduzione dei rifiuti. In Preco System ecologia e produzione procedono in parallelo: dalle plastiche post consumo alla realizzazione di giochi per parchi pubblici, pavimentazioni, panchine, fioriere, recinzioni, pali, stecche, bordure, balaustre, dissuasori. Tutto il necessario, insomma, per arredare spazi esterni pubblici e privati in armonia con l’ambiente».

I prodotti Preco System vantano la certificazione ambientale e di prodotto “PSV – plastica seconda vita da raccolta differenziata”, nonché la certificazione ambientale europea promossa dal governo tedesco, Blue Angel, per la protezione delle persone e dell’ambiente. «Serietà, creatività e passione, accanto alla precisa volontà di migliorare continuamente performance industriali e di mercato – ha aggiunto Venier – sono i motori che muovono la “macchina” di Preco System nell’impegno quotidiano a favore di una produzione rispettosa del territorio e dell’ambiente. Impegno riconosciuto nei brevetti realizzati e depositati, oltre che nelle innumerevoli installazioni eseguite in tutto il mondo».

E grazie ai recenti allacciati con il gruppo tedesco Hahn, leader a livello globale nella produzione e lavorazione di materie plastiche, Preco System ha implementato il suo polo produttivo e potrà così sviluppare nuovi prodotti per espandersi ulteriormente sul mercato.

«Un altro esempio dell’eccellenza friulana che si distingue per la capacità imprenditoriale, ed è frutto della lungimiranza e della perseveranza. Ma anche del coraggio di imprenditori gemonesi che hanno scommesso e vinto una partita ecologica e commerciale, traendo forza per guardare avanti dai tratti caratteriali e identitari che da sempre contraddistinguono il nostro popolo». Questo il commento dell’assessore Barbara Zilli. «È quindi motivo di orgoglio per la Regione e per l’intera comunità regionale – ha chiuso l’assessore – il fatto che a Roma, nei giardini di Villa Borghese, cento panchine di plastica riciclata della Preco System abbiano caratterizzato l’installazione del simbolo del Terzo Paradiso nell’ambito della mostra “to Nature”. Ma soprattutto il fatto che, tra breve, quelle stesse panchine saranno messe a disposizione della città di Roma».

ULTIM'ORA - FLASH NEWS
.:: ENTRA ::.