Punteggi a poker italiano e texano: le differenze

Il poker uno dei giochi di carte maggiormente conosciuti in giro per il globo e da solo riesce ad essere rappresentativo dell’intero settore dei casinò. Nel tempo sono nate diverse varianti di questo gioco, in primi il poker texano. A quanto pare il poker, che deve il suo nome al termine “poque”, nacque dalla mente di alcuni marinai americani. Una volta bastava una ventina di carte per iniziare a giocare: ogni partecipante ne riceveva 5. Non si utilizzavano le fiches per quantificare una puntata, ma preziosi comuni come i gioielli. Il poker è praticato letteralmente da secoli, ma solo negli ultimi decenni ha conosciuto un’espansione su scala mondiale con l’introduzione di tornei ufficiali come le World Series of Poker di Las Vegas. Al giorno d’oggi gli esperti di poker sono visti alla stregua di santoni. Le tante versioni del gioco spopolano soprattutto sulla rete, grazie ai portali di intrattenimento che consentono di sfidare a distanza altri appassionati in carne ed ossa.

Tipi di punteggi a poker

I tipi di punteggi a poker variano da versione a versione. In alcuni casi a vincere è la mano più forte, in altri quella più debole. Coppia (2 carte uguali), doppia coppia (2 paia di carte uguali), tris (un trittico di carte uguali), scala (5 carte consecutive di semi differenti), colore (5 carte dello stesso seme), full (una coppa di carte uguali insieme a un tris di carte uguali), poker (4 carte uguali), scala colore (5 carte consecutive dello stesso seme, ma non dal 10 all’asso) e scala reale (5 carte dal 10 all’asso dello stesso seme) sono nell’ordine i punteggi dal più basso al più elevato nel poker tradizionale. Insomma, per prendere la mano è necessario giocare più di una partita e una lista di bonus senza deposito disponibili online può rappresentare una buona soluzione in tal senso. Il poker è un gioco di strategia, gli errori devono essere ridotti al lumicino.

Punteggi del poker a 5 carte

I punteggi del poker a 5 carte, ossia del poker all’italiana, prevedono che il colore valga più del full. Il motivo è chiaramente legato alla distribuzione delle carte, che in questa variante fa sì che ricevendone 5 subito un giocatore abbia più probabilità di eseguire un full che di ottenere solo carte del medesimo seme.

Punteggio più alto a poker

La scala reale rappresenta evidentemente il punteggio più alto a poker. Riuscire a ritrovarsi con 5 carte dello stesso seme in mano è già di per sé un evento raro, ma se queste sono disposte addirittura in ordine allora il giocatore ha buone possibilità di vincere la mano. La scala reale viene detta “massima” quando le 5 carte vanno proprio all’asso al 10, passando per il re, la regina e il jack, includendo quindi tutte le unità di maggior valore del mazzo.

Ottenere il miglior punteggio è chiaramente lo scopo principale del giocatore di poker. Fare poker e punteggio nel gioco è indispensabile per vincere una mano. Tutto ruota intorno alla combinazione finale di carte che ci si ritrova tra le dita.

Punteggi del poker italiano

Il colore vale più del full. Questa è la principale regola che caratterizza i punteggi del poker italiano. Tecnicamente, anche la carta alta rientrerebbe tra i punteggi possibili: quando si termina la mano con 5 carte non consecutivi e di semi diversi, è la carta dal valore più alto a rappresentare il punteggio totalizzato dal giocatore. Se per assurdo tutti i giocatori non avessero composto nessuna combinazione, ma uno di loro si ritrovasse semplicemente con un asso, sarebbe questi a vincere la mano.

Punteggi del poker texano

Nel poker texano i partecipanti al gioco ricevono soltanto 2 carte a testa: insieme alle 5 carte comuni suddivise in Flop (le prime 3), Turn (la 4ª) e River (la 5ª) scoperte dal banco si formerà così il punteggio di ogni giocatore. Nei punteggi del poker texano il full vale più del colore e tutti i semi hanno lo stesso valore, inoltre è prevista l’eventualità della parità.

ULTIM'ORA - FLASH NEWS
.:: ENTRA ::.