Riconsegnato il Palazzetto dello Sport alla Città di Latisana dopo i lavori

169

Riconsegnato il Palazzetto dello Sport alla Città di Latisana dopo gli importanti interventi di ristrutturazione e manutenzione per un importo di quasi mezzo milione di Euro.

La struttura è stata costruita alla fine degli anni ’90 per soddisfare le esigenze legate alla squadra di pallavolo locale che a quel tempo militava in Serie A2.
Grazie alle sue generose dimensioni (campo di gara 45x25mt, altezza soffitto 12,50mt.) è stata spesso scelta da squadre nazionali ed internazionali come sede degli allenamenti o dei collegiali in preparazione di eventi sportivi.

Al suo interno è possibile praticare calcetto, pallavolo, pallacanestro, pattinaggio, ginnastica artistica e tanti altri sport che possono usufruire di un campo di gara così grande.

Dopo quasi 20 anni dall’ultimazione urgeva mettere mano ad alcune problematiche che stavano rendendo difficile il suo utilizzo. Si è provveduto quindi con tre importanti interventi

NUOVA COPERTURA

Da alcuni anni il tetto non garantiva più l’impermeabilità con conseguenti infiltrazioni che, durante gli eventi atmosferici più intensi, riversavano grandi quantitativi d’acqua sul campo da gioco.

Si è quindi proceduto con la sovrapposizione alla copertura esistente di una nuova lamiera a graffatura meccanica, capace di assorbire dilatazioni ed in grado di risolvere il problema.

Dovendo intervenire così massicciamente (sia come superficie che come costi) l’Amministrazione Comunale ha ritenuto opportuno prevedere anche un miglioramento dell’isolamento termico, inserendo tra le due coperture un doppio listello in legno con un materassino di lana di roccia, garantendo così un efficientamento energetico alla struttura ed un minor surriscaldamento estivo.

MANUTENZIONE DEL CAMPO DA GIOCO

Il parquet in legno stava soffrendo le continue perdite provenienti dalla copertura. Per tale motivo, oltre alla sistemazione definitiva della copertura si è reso necessario procedere con la sistemazione delle zone ammalorate successiva levigazione di tutto il parquet e la verniciatura dell’intera superficie, procedendo anche alla ritracciatura dei campi da gioco secondo le Normative correnti in modo da permettere l’omologazione dei campi da gioco per le varie discipline.

FARI A LED PER CAMPO DI GIOCO E TRIBUNE

Nell’ottica di diminuire i consumi energetici del Palasport, il Comune ha deciso di sostituire tutti i fari del campo di gioco (attualmente a Ioduri metallici) con fari ad alta prestazione ma basso assorbimento a LED, scendendo dagli attuali 400W a soli 215W a faro, utilizzando le alimentazioni esistenti.

Tale scelta, oltre a garantire un assorbimento energetico <40%, consentirà vista la vita nominale di ogni lampada (50.000 ore) di non intervenire con opere di manutenzione in quota per parecchi anni (almeno 15) evitando così spese inutili e lavorazioni pericolose, perché in quota a circa 12mt.

Tali interventi hanno comportato una spesa complessiva di 440.000 euro, di cui 340.000 € destinati alla manutenzione della copertura (circa metà finanziati con fondi UTI e la restante quota del Comune) e 100.000 € destinati alla manutenzione del campo di gioco e alla sostituzione dell’illuminazione esistente (finanziamento regionale)

“Abbiamo voluto investire per la ristrutturazione e per il miglioramento di una importante struttura a servizio dei cittadini e delle associazioni – ha dichiarato il Sindaco di Latisana Daniele Galizio – sperando di tornare quanto prima ad un suo pieno utilizzo nell’era post Covid. Gli interventi hanno permesso di mettere in sicurezza l’edificio e di renderlo più efficiente anche da un punto di vista energetico.”

“Il Palazzetto dello Sport offre molte opportunità per un suo utilizzo – ha aggiunto Galizio – oltre che per cittadini, studenti e associazioni, anche per ospitare eventi sportivi di rilevanza nazionale ed internazionale. Tra i punti principali condivisi con i Sindaci del territorio, prima con le UTI, ora con la Comunità Riviera Friulana, c’è proprio la creazione di una rete di infrastrutture a servizio di manifestazioni sportive. Infatti in quella zona sono previsti importanti investimenti (di cui oltre 1 milione di Euro da parte della ex UTI, ora Comunità) per la creazione della cittadella dello Sport.”

“Stiamo dialogando con diverse federazioni sportive,- aggiunge l’assessora allo sport Daniela Lizzi – per far diventare il nostro Palazzetto punto di riferimento per lo svolgimento di gare regionali nazionali e internazionali, ottenendo un maggior utilizzo della struttura e sfruttare maggiormente le sue potenzialità anche come centro di aggregazione potendo usufruire di ampio bar e molteplici spazi comuni.”

ULTIM'ORA - FLASH NEWS
.:: ENTRA ::.