Rientro in classe tra test salivari, mascherine e green pass. Rassegna stampa 8 settembre

Si avvicina il ritorno in classe. Per docenti e Ata il governo ha scelto di rendere obbligatorio il green pass, mentre per gli studenti della scuola primaria e della secondaria di primo grado si cerca una strada per rendere efficace il tracciamento. 

L’Istituto Superiore di Sanità ha messo a punto un piano per l’introduzione di test salivari da ripetere ogni 15 giorni su un campione di classi sentinella per tenere traccia del contagio fra gli studenti. Il piano dovrebbe essere attivato gradualmente dall’avvio dell’attività didattica, fino a renderlo pienamente operativo in autunno-inverno, quando i virus respiratori, come il coronavirus, raggiungono la massima diffusione

“Il piano di monitoraggio – spiega la ricercatrice Anna Teresa Palamara, in un’intervista al Corriere della Sera – è basato su scuole sentinella primarie e secondarie (elementari e medie) individuate dalle Regioni. Un certo numero di studenti verrà sottoposto a test salivari periodici che poi verranno analizzati con la tecnica molecolare”.

Di questo e molto altro abbiamo parlato questa mattina in diretta alle ore 6:30 sfogliando i quotidiani in edicola , in contemporanea sul canale 11 del digitale terrestre di telefriuli con replica alle ore 8:30 del mattino.

ULTIM'ORA - FLASH NEWS
.:: ENTRA ::.