3.5 C
Udine
martedì, 25 Gennaio, 2022

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Udine al n. 997/21

Contatti e Comunicati: redazione@nordest24.it - WhatsApp 327.9439574

📺 Rassegna Stampa ore 6:30, anche in TV canale 11 (e HD 511)

Soccorsi due giovani escursionisti in difficoltà in Valsorda

Marano di Valpolicella (VR). Si è concluso alle 21 l'intervento del Soccorso alpino di Verona in aiuto...

Quirinale, Giorgia Meloni propone Carlo Nordio

"Molte personalità, che provengono dall'area del centrodestra, avrebbero il curriculum e lo standing per ricoprire il ruolo...

Lorenzo, morto durante stage: minuto di silenzio e commozione in classe

Un minuto di silenzio e raccoglimento è stato osservato questa mattina all'Istituto Bearzi di Udine, la scuola...

Covid, il Friuli Venezia Giulia è in zona arancione: cosa cambia

Da oggi il Friuli Venezia Giulia è in zona arancione. Lo scorso autunno a causa del diffondersi...

Covid, bollettino Veneto: 6.118 casi nelle ultime 24 ore

In Veneto nelle ultime 24 ore sono stati 6.188 i nuovi contagi ( 8.788 in meno del giorno precedente)...

Morte sul lavoro: “infortuni, finanziare centro per la sicurezza”

"Facciamo nostre le parole del presidente Piero Mauro Zanin: il Consiglio regionale deve essere pronto a recepire...

Con l’auto nel canale di scolo, salvato un anziano con la testa parzialmente in acqua

Alle 18.15, di domenica, i vigili del fuoco sono intervenuti in Va Moron a Pressana in provincia...

Sequestro di 28.000 litri di gasolio introdotto dal confine di Tarvisio

Scortato da documenti di accompagnamento non veritieri, che lo identificavano come “olio anticorrosivo”.

Continua l’attività del Comando Provinciale Guardia di Finanza di Udine a contrasto delle frodi nel settore dei carburanti.

L’ultimo risultato, che si collega direttamente ad altri interventi effettuati a fine settembre, è stato il sequestro di oltre 28.000 litri di gasolio introdotto fraudolentemente in Italia dal confine di Tarvisio (UD), proveniente dall’Austria, e scortato da documenti di accompagnamento non veritieri, che lo identificavano come “olio anticorrosivo”.

Il carico illecito è stato intercettato nell’area di servizio di Gonars Nord dal Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Udine. Nell’occasione è stato sequestrato un autoarticolato (motrice e rimorchio telonato), nonché gli smartphone degli autisti.

Le due persone alla guida, denunciate per le violazioni al Testo Unico delle Accise, oltre a non esibire la documentazione relativa al trasporto di merci pericolose, non avevano nemmeno assolto a tutti gli adempimenti riferibili al “falso” carico. Già dallo scorso anno, infatti, anche gli oli lubrificanti, i solventi e gli altri prodotti (tra cui, appunto, gli oli anticorrosivi) devono essere accompagnati dal Codice Amministrativo di Riscontro (CAR), che permette il tracciamento delle spedizioni, a contrasto delle frodi nel settore.

L’impegno profuso dai militari del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Udine ha permesso, negli ultimi mesi, sotto il coordinamento della Procura della Repubblica di Udine, di sequestrare oltre 180.000 litri di gasolio e di benzina, 16 autoarticolati e svariati smartphone, usati dagli autisti sia come navigatori satellitari, sia per ricevere le comunicazioni sui reali luoghi di scarico della merce, che non coincidono quasi mai con i destinatari “di fantasia” riportati nei documenti di trasporto. Inoltre, sono state denunciate 13 persone per violazione degli articoli 40 e 49 del Testo Unico delle Accise, che comportano l’arresto fino a 5 anni e la multa fino a 10 volte l’accisa evasa, quindi fino a € 7.284 ogni 1.000 litri di benzina ed € 6.174 ogni 1.000 litri di gasolio.

Al di là dell’evasione delle imposte, che incide in maniera determinante sul prezzo finale del prodotto e che consente un enorme guadagno da parte dei soggetti che gestiscono tali traffici, l’attività ha anche reso possibile impedire la prosecuzione del viaggio da parte di un autoarticolato non sicuro per la circolazione, con un carico costituito da 28 cisterne in plastica da 1.000 litri ciascuna, contenenti gasolio.

A tal fine, a supporto delle Fiamme Gialle, sono intervenuti gli agenti della Sezione Polizia Stradale di Udine, i quali hanno provveduto all’accertamento e contestazione delle connesse violazioni alla circolazione stradale, secondo una consolidata prassi di collaborazione tra le due forze di polizia.

È stato disposto il fermo amministrativo del mezzo e sono state contestate violazioni per complessivi 9 mila euro in relazione al trasporto di merci pericolose, essendo emersa l’assenza dei pannelli di colore arancione indispensabili per chi interviene in caso di incidente (consentendo di individuare la merce pericolosa trasportata e le conseguenti misure da adottare) e la mancanza dei dispositivi di sicurezza imposti dal particolare tipo di trasporto tra cui, ad esempio, estintori, lampade di segnalazione, cunei, coni, dispositivi di protezione per il conducente e scheda di sicurezza, nonché di alcuni documenti da parte degli autisti quali la patente, il certificato di qualificazione professionale e il certificato di formazione ADR.

Inoltre, con riferimento alle norme che regolano il trasporto internazionale delle merci, la documentazione che scortava il carico (CMR) è risultata irregolare, per cui sono state applicate le connesse sanzioni amministrative.

Entra nel canale Telegram Nordest24

Potrai ricevere prima di tutti le principali notizie di cronaca in tempo reale! E' gratis.

🖥 IN PRIMO PIANO

Fumata nera per il Colle, alla Camera prevalgono le schede bianche

Al primo giorno di votazione fumata nera per l'elezione del nuovo presidente della Repubblica, i partiti scelgono in massa la scheda bianca. Intanto, dopo...

A Latisana la docente più giovane d’Italia”: Adele a 18 anni in cattedra

LATISANA. Adele Federico, di Scafati, in provincia di Salerno, è lei la docente più giovane del Paese. Nata il primo marzo 2003,...

Incendio in abitazione ad Altivole: danni ingenti, in salvo una donna

Verso le 16.15 di oggi lunedì 24 gennaio 2022 i Vigili del Fuoco dei distaccamenti di Castelfranco e Montebelluna sono intervenuti ad...

Covid: oggi in Fvg 2119 nuovi contagi e 9 decessi

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 2.666 tamponi molecolari sono stati rilevati 406 nuovi contagi, con una percentuale di positività del 15,23%....

Altre notizie...