Studenti “Rapper” inneggiavano alla violenza sui social: denunciati

VENEZIA. Nella mattinata di Pasqua, i Carabinieri di Mira (Venezia) hanno individuato e denunciato in stato di libertà due studenti del posto, di cui uno minorenne, per procurato allarme e istigazione a delinquere.

I due giovani sono autori e protagonisti di un video musicale rap pubblicato lo scorso 3 aprile su una nota piattaforma web che in poche ore ha ottenuto migliaia di visualizzazioni.

Nel video i due “cantanti” inneggiano alla violenza e alla commissione di reati, tenendo in mano delle pistole.

Il video, diventato virale in pochissime ore, ha destato subito preoccupazione tra i cittadini e le autorità locali.

I Carabinieri, dopo aver visionato il video e effettuato accertamenti immediati, sono riusciti ad identificare il duo e ieri mattina son scattate le perquisizioni presso le rispettive abitazioni per la ricerca delle pistole utilizzate per la realizzazione del video.

Infatti a casa di uno dei due è stata rinvenuta una pistola a salve, con tappo non più rosso, come disciplinato dalla normativa per questa tipologia di armi di libera vendita, ma annerito artigianalmente, probabilmente per rendere più realistiche le scene del video musicale.

Rinvenuta anche una cartuccia a salve compatibile con l’arma. 

ULTIM'ORA - FLASH NEWS
.:: ENTRA ::.