Tensioni a Jesolo: migranti rifiutano il tampone

A testimoniare la difficoltà di questo momento è proprio il direttore generale dell'azienda sanitaria Carlo Bramezza

3626

Momenti di tensione nella mattina di oggi 31 luglio 2020 presso la caserma della Croce Rossa Italiana che a Jesolo ospita diverse decine di migranti che nella giornata di oggi devono essere sottoposti a tampone da parte del personale Ulss4 Veneto orientale.

A testimoniare la difficoltà di questo momento è proprio il direttore generale dell’azienda sanitaria Carlo Bramezza che rende noto come sia stato necessario far intervenire la polizia e tutt’ora alcuni migranti rifiutino di essere sottoposti al test del tampone per lo screening del coronavirus.

In questo momento nella sede della Croce Rossa Italiana di Jesolo – scrive in una nota Il direttore generale – personale del dipartimento di prevenzione sta facendo l’ultima tornata di tamponi agli immigrati che sono (salvo nuove positività) al termine del periodo di isolamento. Il tutto con non poca difficoltà dato che alcune fazioni di immigrati non vogliono farlo. Con l’aiuto delle forze dell’ordine il personale dell’Ulss sta cercando di fargli cambiare idea”.

Donazione a Nordest24.it

50,00
Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Totale Donazione: €50,00

ULTIM'ORA - FLASH NEWS
.:: ENTRA ::.