Torna la 3°edizione del Motoraduno nazionale “Città di Udine”

UDINE, 10 GIUGNO 2021 – Torna il motoraduno nazionale più atteso della regione. Da venerdì 25 a domenica 27 giugno, in piazza Primo Maggio, si terrà la 3° edizione del motoraduno nazionale “Città di Udine”, appuntamento dedicato agli appassionati delle due ruote e non solo.

Il raduno è stato organizzato dallo storico Motoclub Morena nel rispetto delle misure di prevenzione e contenimento Covid-19 e mette in scena, per il terzo anno consecutivo, una tre-giorni dedicata alla scoperta del Friuli e dei suoi meravigliosi paesaggi, la storia, l’arte e l’enogastronomia.

L’evento è aperto a tutte le tipologie di moto, ai tesserati della FMI – Federazione Motociclistica Italiana – infatti rappresenta una prova del Campionato Italiano Moto Turismo FMI e la 1° prova del trofeo Turistico Regionale FVG FMI -, ma anche agli appassionati di ogni età, turisti, curiosi e cittadini.

L’inaugurazione della manifestazione con le autorità sarà venerdì 25 giugno alle 18 in piazza Primo Maggio. Poi, fino alle 20, ci sarà la prima accoglienza dei motociclisti.
Il giorno dopo, sabato 26 giugno, dalle 9 sarà possibile iscriversi alla tappa friulana del giro turistico di circa 80 chilometri che toccherà le località di Cividale del Friuli, Valli del Torre, Valli del Natisone e Collio friulano. Il moto-giro prevede cinque tappe, la prima al “Moto Museo” di Roberto Tonutti (museo di moto d’epoca a Orzano di Remanzacco); la seconda, per il pranzo, a Dolegna del Collio in provincia di Gorizia (attraversando i comuni di Orzano, Premariacco, Ipplis, Corno di Rosazzo e Prepotto); la terza e la quarta a Cividale per la visita guidata del centro storico, gioiello longobardo, e i forni che producono la tipica gubana (con la collaborazione dell’amministrazione comunale) e la visita al “Museo della Grande Guerra” (allestito in cinque sale della dismessa stazione ferroviaria che raccoglie cimeli, uniformi e armi originali degli eserciti che hanno combattuto sul fronte) e l’ultima, prima del rientro del gruppo, attraversando il ponte romano di Premariacco.

Domenica 27 giugno alle 11, invece, ci sarà il moto-giro in omaggio alla città in cui tutti gli iscritti parteciperanno ad una vera e propria parata di circa 15 chilometri per le vie del centro storico. I mototuristi partiranno da Giardin Grande e percorreranno viale della Vittoria, Piazzale Osoppo, viale San Daniele, piazzale Paolo Diacono, viale Gio Batta Bassi, viale del Ledra, piazzale XXVI Luglio, viale Giuseppe Duodo, piazzale Gio Batta Cella, viale delle Ferriere, viale Europa Unita, via Marsala, Piazzale del Commercio e via Veneto. Il gruppo sosterà in piazza Papa Giovanni XXIII per un momento conviviale e per visitare la piccola mostra di moto d’epoca allestita e curata dai Marinai Motociclisti – sezione di Udine con la collaborazione del consiglio di quartiere “Cussignacco – Paparotti”. Dopo la “tappa” di Cussignacco i motociclisti rientreranno in Primo Maggio passando per via Verona, viale Palmanova, cavalcavia Santi Ermacora e Fortunato, piazzale Gabriele D’Annunzio, viale XXIII Marzo, viale Trieste, piazzale Guglielmo Oberdan, via Pracchiuso, via Sant’Agostino e Largo delle Grazie. Alle 12.30, infine, ci saranno le premiazioni del 3° motoraduno nazionale “Città di Udine”.

Per quanto riguarda piazza Primo Maggio durante il weekend sarà animata da alcuni street food con prodotti tipici friulani, bancarelle di abbigliamento motociclistico, esposizioni di moto d’epoca, dragster, vespe, cinquantini e moto custom. Ci sarà anche musica di sottofondo ma, come da decreto del governo, non si potrà ballare. Sabato mattina Lorenzo Frasca (giovane campione italiano 2020 Aprilia 250 Sport Production) si cimenterà in un circuito di minimoto e nel pomeriggio, alle 15, ci sarà una gimkana organizzata dal Vespa Club Udine. Il rispetto delle disposizioni governative per le manifestazioni all’aperto sarà fatto rispettare dal personale Covid predisposto dall’organizzazione; l’uso della mascherina e il distanziamento interpersonale saranno obbligatori.

“L’obiettivo del Motoclub Morena con il motoraduno nazionale Città di Udine è quello di sviluppare una cultura di settore che oltre ai motori tenga conto degli aspetti storico-ambientali e sociali del territorio che lo ospita – afferma Sergio Ammirati, presidente Motoclub Morena e organizzatore dell’evento -. Come ha giustamente ricordato l’assessore comunale al Turismo e Grandi eventi Maurizio Franz la manifestazione rappresenta un forte richiamo dal punto di vista turistico, momento di aggregazione e di intrattenimento per la cittadinanza, e nel contempo valorizza gli spazi urbani rafforzando l’appeal turistico della città – e conclude -. Siamo felici di raccogliere, anche quest’anno, numerosi consensi anche da fuori regione, ad esempio Toscana e Marche e di aver avviato numerose collaborazioni, a partire da quelle con le istituzioni locali grazie al patrocinio del Comune di Udine e di Cividale fino a quelle con le associazioni di appassionati”.

Potete trovare tutte le informazioni sul sito dell’associazione www.motoclubmorena.it e sulla pagina Facebook @motoclubmorena.it.


MOTOCLUB MORENA
Il MotoClub Morena, associazione iscritta alla Federazione Motociclistica Italiana (FMI), nasce nel 1977 grazie alla dedizione e alla passione per il mondo del motociclismo di Giuliano Gemo, primo presidente del Club e tutt’ora figura di riferimento nel settore motociclistico e sportivo. Il MotoClub Morena diviene subito un punto di riferimento per il motociclismo agonistico regionale, nazionale e internazionale e da allora promuove l’attività agonistica dilettantistica e il mototurismo. Per far conoscere il territorio del Friuli Venezia Giulia e le sue offerte organizza motoraduni, motogiri e motoincontri. È inoltre impegnato in attività benefiche e di assistenza ad eventi pubblici grazie alla grande passione per le due ruote, la buona cucina e l’amicizia.
www.motoclubmorena.it

ULTIM'ORA - FLASH NEWS
.:: ENTRA ::.