Vaccini, a Venezia fa il suo esordio il vaporetto ambulatorio

VENEZIA. Un vaporetto attrezzato come ambulatorio e così, l’isola di Sant’Erasmo a Venezia, ha visto vaccinati anti-Covid i suoi anziani over 80.

Il vaporetto – livrea inusuale rossa – ha attraccato nel pontone in genere usato per caricare e scaricare i passeggeri e mentre a terra con calma e in ordine si presentavano i candidati, a bordo si è proceduto a vaccinare gli aventi diritto dell’isola, uno degli ‘orti’ di Venezia che ospita circa 500 abitanti.

Nessun problema e vaccini tutti utilizzati anche da chi è giunto da Murano e dall’isola delle Vignole per evitare di doversi recare in punti di inoculazione più lontani.

Tra le curiosità quella di una coppia che da Murano è arrivata con la propria piccola imbarcazione a motore.

I due hanno chiesto informazioni e si sono allontanati con il proprio ‘barchino’. Importante la collaborazione avuta dal parroco e dall’alimentarista dell’isola.

I due maggiori ‘esperti’ di informatica che si sono fatti carico di aiutare per la prenotazione gli anziani che “ne capiscono poco o proprio non hanno il computer” hanno detto.

L’operazione è stata voluta dall’Ulss 3 Serenissima in collaborazione con il Comune e l’Actv, la società di trasporto pubblico.

ULTIM'ORA - FLASH NEWS
.:: ENTRA ::.