Veneto. 103 morti in un giorno, ma Zaia rassicura: “ritardo nei dati”

VENEZIA. Balzo dei decessi in 24 ore dei morti in Veneto, che ne registra 103 da ieri nel bollettino regionale.

Il presidente Luca Zaia ha tuttavia attribuito il dato a un ritardo nella comunicazione dei dati negli ultimi giorni.

Il totale dei morti dall’inizio della pandemia è di 10.873. I nuovi casi registrati da ieri sono 1.111, con il totale a 391.053.

Scendono gli attuali positivi, che sono 35.537 (-1.449).

Prosegue la crescita dei dati clinici, con 1.972 ricoverati nei reparti non critici (+3) e 323 nelle terapie intensive (+8).

DATI DA AREA GIALLA

«L’infezione c’è, lo vediamo dai numeri e dalle terapie intensive e dai morti. 0.96 Rt e 168,4 di incidenza, stiamo calando, siamo da zona gialla in questo momento. Ma sapete che per legge non lo saremo perché fino al 30 aprile tutta Italia è arancio o rossa, quindi faremo tutto aprile in trincea. Abbiamo realtà come Padova e Verona con forte pressione ospedaliera. C’è stata una fase di arresto di qualche giorno e poi ha ripreso a salire la curva» 

ULTIM'ORA - FLASH NEWS
.:: ENTRA ::.