Portogruaro, inaugurato oggi l’inizio dei lavori di recupero dell’ex Perfosfati

4

PORTOGRUARO. Sembra ancora di sentire la sirena che all’alba chiamava a raccolta gli operai del turno di lavoro, alla Perfosfati in via Cimetta, l’ex stabilimento di produzione di concimi chimici di Portogruaro, in cui a breve inizierà il lavoro di recupero, riqualificazione e bonifica voluto dal Comune e reso possibile dal Bando Periferie del governo.

«La concretezza e la politica del fare abbiamo sempre voluto fossero il suggello della nostra amministrazione, che guarda ai risultati ottenuti rispettando le regole – commenta il sindaco di Portogruaro, Maria Teresa Senatore, che oggi ha incontrato la cittadinanza nel tendone allestito a pochi passi dall’ex fabbrica, per battezzare l’inizio dell’intervento -. Una giornata storica che passerà alla memoria e che segna l’inizio di una nuova epoca con lo sguardo rivolto al futuro di questo territorio, e le radici saldamente ancorate ai nostri valori: il faro che ci guida verso le grandi sfide della tecnologia e della compatibilità».

«Questa fabbrica contiene una parte della storia economica, famigliare e della comunità di Portogruaro. È il simbolo del duro lavoro di fabbrica dove per generazioni le famiglie hanno trovato il loro sostentamento. È un segno indelebile, vivo. Era impensabile radere al suolo un punto di riferimento tanto importante per una Portogruaro che doveva vivere. Rivitalizziamola, facciamoci avanti, se qualcuno ha interesse, ma recuperiamo lo stabile, perché solo dalla rinascita si può ripartire», dice Alessandra Zanutto, capogruppo Lega Nord in Consiglio comunale, sostenuta dal consigliere Adriano Drigo. Il sindaco, Maria Teresa Senatore, che ha incontrato la cittadinanza, numerosa e partecipe per l’occasione domenica mattina, nel tendone allestito a pochi passi dall’ex fabbrica, per rendere ufficiale l’avvio dei lavori.

Nel VIDEO l’ingegner Matteo Bordugo, direttore della Politecnica Coopregetti, a capo del piano di riqualificazione, spiega le tappe dell’intervento di restauro che durerà all’incirca un anno.

Il primo cittadino Senatore ha ringraziato i numerosi concittadini intervenuti, gli assessori e i consiglieri, il vicesindaco Luigi Toffolo, l’onorevole Ketty Fogliani presente alla cerimonia, il consigliere regionale Fabiano Barbisan, la ditta AhRCOS esecutrice dei lavori, la Politecnica Ingegneria e Architettura di Modena e la Cooprogetti di Pordenone, e ha affiancato i chitarristi del 19th Century Guitar duo, Michele Costantini e Alessandro Radovan Perini, nel corso della loro magistrale interpretazione e il fotografo Giovanni Favero.