Lignano/Bibione: inaugurati approdo e traghetto ciclopedonale

0

Inaugurato oggi 31 luglio il nuovo approdo ed il nuovo traghetto ciclopedonale sul Tagliamento che collega Lignano a Bibione.

Un successo decretato dai numeri: fino a 700 trasbordi giornalieri.

Bastano pochi minuti per passare da una località all’altra e proseguire sui percorsi ciclabili. Il Re dei fiumi alpini offre uno spettacolo unico di colori e invita a scoprire anche l’entroterra

“L’iniziativa inaugurata è una testimonianza concreta del successo che possono avere sia le collaborazioni tra pubblico e privato sia quella istituzionali tra le Regioni Friuli Venezia Giulia e Veneto. Questo modo di operare ci aiuterà a creare sviluppo, con ricadute positive sull’attrattività turistica”.

Lo ha detto il governatore della Regione Massimliano Fedriga partecipando oggi a Lignano Riviera all’inaugurazione del nuovo passo barca tra la località turistica friulana e la sponda opposta di Bibione. L’iniziativa, sostenuta da una cordata di privati e alla quale partecipano anche la Saf e la Regione Friuli Venezia Giulia attraverso la Direzione centrale Trasporti e infrastrutture, permette di connettere i comuni di San Michele al Tagliamento e Lignano attraverso l’utilizzo di una imbarcazione in grado di trasportare 25 persone e altrettante biciclette.

Partita in sordina, l’attività ha fatto registrare nella scorsa stagione circa 50 mila utenti. Con il 2019 è stato modificato il punto di approdo, incrementato l’orario del servizio e realizzata una struttura per la vendita dei biglietti, il noleggio e la riparazione delle biciclette. Alla presenza del sindaco di Lignano Luca Fanotto, di quello di San Michele al Tagliamento Pasqualino Codognotto, del presidente del consorzio Marina Uno Giorgio Ardito, del presidente del Consiglio regionale Piero Mauro Zanin e degli assessore Graziano Pizzimenti e Barbara Zilli, il governatore Fedriga ha posto in evidenza la necessità di proseguire lungo il percorso che vede le amministrazioni regionali del Friuli Venezia Giulia e del Veneto lavorare insieme per la promozione dell’Alto Adriatico.

“Iniziative come quelle di oggi – ha detto Fedriga – si inseriscono in un progetto complessivo che le due amministrazioni regionali hanno avviato per far conoscere ad un pubblico sempre più vasto un’area che va da Venezia a Trieste.

Promuovere insieme le bellezze artistiche e paesaggistiche dei due territori ci permette di competere senza complessi di inferiorità con altre località molto blasonate. Lavorare insieme per l’Alto adriatico ci consente di fare massa critica per penetrare in mercati molto interessanti con ripercussioni positive sotto il profilo turistico ma anche occupazionale”.

Sulla collaborazione pubblico-privato per il servizio inaugurato oggi, Fedriga ha ricordato che l’amministrazione regionale è pronta a seguire le iniziative imprenditoriali. “Le risorse pubbliche investite – ha detto il governatore – sono soldi dei cittadini che vanno impegnati senza spreco, laddove possono contribuire a generare ricchezza per il territorio e posti di lavoro. Quanto fatto con il passo barca va in questa direzione e la Regione è pronta a fare la sua parte quando ci sono iniziative valide come questa di oggi”.

L’attraversamento con X River è davvero agevole: per chi parte da Bibione, si salpa a circa 1200 metri dal suggestivo faro per raggiungere rapidamente il pontile opposto, in corrispondenza della darsena Marina Uno di Lignano.

Pochi minuti che però danno vita a una costa lunghissima, tutta da percorrere in bicicletta o a piedi, grazie a tracciati sicuri, che consentono un’esperienza unica tra il blu del mare e il verde della vegetazione.

L’altissimo gradimento del servizio fa sì che i tempi di attesa non siano sempre snellli, ma la bellezza del territorio circostante e il silenzio sono un’ottima ricompensa.

Il Tagliamento, nonostante l’ampio spazio fra i due argini, diventa quindi un elemento di unione tra le due spiagge dell’Alto Adriatico. Grazie a questo nuovo collegamento pedonale ciclabile, i turisti avranno più facile accesso alle proposte di Bibione e Lignano e potranno andare con le due ruote anche alla scoperta dell’entroterra ricco di fascino, storia e tanti prodotti enogastronomici di eccellenza.