Via libera al nuovo Decreto legge Covid, Draghi: “italiani vaccinatevi”

Il Consiglio dei ministri ha dato il via libera al nuovo decreto legge Covid. Lo si apprende da fonti di governo. “L’economia va bene, si sta riprendendo e l’Italia cresce a un ritmo anche superiore a quello di altri Paesi europei.

La variante Delta è anche più minacciosa di altre varianti”. Lo dice il premier Mario Draghi in conferenza stampa dopo il Consiglio dei ministri.  Gli italiani si vaccinino, devono proteggere se stessi e le loro famiglie, è l’appello di Draghi il quale ha  chiarito che il green pass non è un arbitrio ma una condizione per non chiudere le attività produttive.

Il premier sta illustrando le decisioni prese con il provvedimento. Sul tavolo la revisione dei parametri sanitari per determinare il passaggio delle Regioni da zona bianca a zona gialla all’obbligatorietà del Green Pass per ristoranti e bar al chiuso, spettacoli all’aperto, centri termali, piscine, palestre, fiere, congressi e concorsi, cinema e teatri. Restano chiuse le discoteche. In conferenza insieme al premier anche i ministri della Salute Roberto Speranza e della Giustizia Marta Cartabia. 

Draghi: italiani vaccinatevi. Green pass non è un arbitrio

“Invito tutti gli italiani a vaccinarsi e a farlo subito per proteggere se stessi e le famiglie”. Cosi’ il premier Mario Draghi. “Il green pass non e’ un arbitro ma una
condizione per tenere aperte le attivita’ economiche”, aggiunge.

Green Pass: Draghi, importante ma miglioriamo grazie vaccino

“I provvedimenti di oggi sono importanti perche’ introducono il passaporto, la certificazione verde su base abbastanza estensiva, ma dobbiamo ricordarci che il merito del miglioramento e’ stato della campagna vaccinale”. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Mario Draghi, in conferenza stampa. “La pressione sugli ospedali e’ fortemente diminuita, abbiamo circa 160 persone in terapia intensiva. I decessi sono diminuiti. La situazione e’ in netto miglioramento”, ha aggiunto Draghi.  

ULTIM'ORA - FLASH NEWS
.:: ENTRA ::.