3.5 C
Udine
martedì, 25 Gennaio, 2022

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Udine al n. 997/21

Contatti e Comunicati: redazione@nordest24.it - WhatsApp 327.9439574

📺 Rassegna Stampa ore 6:30, anche in TV canale 11 (e HD 511)

Soccorsi due giovani escursionisti in difficoltà in Valsorda

Marano di Valpolicella (VR). Si è concluso alle 21 l'intervento del Soccorso alpino di Verona in aiuto...

Quirinale, Giorgia Meloni propone Carlo Nordio

"Molte personalità, che provengono dall'area del centrodestra, avrebbero il curriculum e lo standing per ricoprire il ruolo...

Lorenzo, morto durante stage: minuto di silenzio e commozione in classe

Un minuto di silenzio e raccoglimento è stato osservato questa mattina all'Istituto Bearzi di Udine, la scuola...

Covid, il Friuli Venezia Giulia è in zona arancione: cosa cambia

Da oggi il Friuli Venezia Giulia è in zona arancione. Lo scorso autunno a causa del diffondersi...

Covid, bollettino Veneto: 6.118 casi nelle ultime 24 ore

In Veneto nelle ultime 24 ore sono stati 6.188 i nuovi contagi ( 8.788 in meno del giorno precedente)...

Morte sul lavoro: “infortuni, finanziare centro per la sicurezza”

"Facciamo nostre le parole del presidente Piero Mauro Zanin: il Consiglio regionale deve essere pronto a recepire...

Con l’auto nel canale di scolo, salvato un anziano con la testa parzialmente in acqua

Alle 18.15, di domenica, i vigili del fuoco sono intervenuti in Va Moron a Pressana in provincia...

Ziberna ospite a La San Marco: “il nostro Made in Italy motore della ripartenza”

Visita del primo cittadino di Gorizia al quartier generale de La San Marco. Dati export incoraggianti e novità di prodotto guidano la ripresa della storica azienda produttrice di macchine da caffè professionali.

Gradisca d’Isonzo, 15 giugno 2020 – Nel pieno della ripresa delle sue attività, La San Marco apre le porte al Sindaco di Gorizia, Rodolfo Ziberna.

Scopo dell’incontro: gustare insieme un buon caffè e scoprire da vicino l’affascinante processo produttivo di una delle aziende italiane più famose al mondo nel comparto delle macchine da caffè professionali e che quest’anno festeggia cent’anni di storia.

Sono felice per questo invito. – dichiara ZibernaLa San Marco è fra le aziende storiche che hanno fatto grande l’Italia e che da sempre contribuiscono ad esportare nel mondo la grande tradizione Made in Italy del caffè espresso, con una produzione di qualità e la voglia di rinnovarsi e stare al passo con i tempi. In momenti come quello attuale è di fondamentale importanza poter contare su aziende come questa, che  vanno sostenute e valorizzate. Tantissimi auguri per questi primi cent’anni e un grande in bocca al lupo per il futuro“.

Lungo i corridoi della sede di Gradisca d’Isonzo (GO), tra disegni e progetti, saldature, montaggi e spedizioni, tutto sembra essere tornato alla normalità. A meno di due settimane dall’inizio della Fase 3, La San Marco vuole guardare al futuro:“Credo che ci meritiamo, insieme all’Italia intera, un sorriso. – dichiara Roberto Nocera, Amministratore Delegato de La San MarcoPositività e spirito di collaborazione sono elementi radicati nel carattere dell’azienda e dei nostri collaboratori, interni ed esterni, e ciò ci consente di avere una visione ottimistica ed aperta allo sviluppo.

Per un’azienda come la nostra, la cui produzione in cent’anni non si era mai interrotta, nemmeno durante i due conflitti mondiali, il mese di aprile ha rappresentato un evento senza precedenti. Abbiamo però scelto di viverlo come un’opportunità, piuttosto che come un ostacolo.Abbiamo fatto tesoro del periodo di rallentamento delleattività industriali per dare maggior impulso ai progetti di sviluppo tecnico-produttivo, di riorganizzazione delle attività interne e di strategia comunicativa. La nostra attenzione ora è tutta rivolta ai preparativi per la decima edizione di TriestEspresso Expo”.

Ad accogliere il primo cittadino di Gorizia,anche il neo-arrivato Direttore Commerciale e Marketing Dante Monastero, che ha riportato dati incoraggianti dalla riapertura. “Se è vero che il settore del fuoricasa ha risentito particolarmente della crisi, soprattutto in Italia, all’estero stiamo invece osservando risultati positivi, specialmente in quei Paesi in cui l’incidenza del virus è stata contenuta.” – spiega Monastero “In Europa trainano la ripartenza i mercati di lingua tedesca, in particolare Austria e Germania, seguiti a livello internazionale da Australia e Corea del Sud. Sono Paesi con economie di base solide, in cui l’impatto del contagio è stato più sotto controllo. Molto bene ancheGiappone, Mongolia, Cambogia, Canada e Sudafrica, dove la proiezione dei dati di fatturatodel primo semestre rivela cifre più che raddoppiate rispetto al 2019”.

Con 18 brevetti e 13 certificazioni internazionali, 60 prodotti a catalogo, oltre 800 varianti di prodotto e 800.0000 macchine prodotte, La San Marco è oggi presente in oltre 120 Paesi e 5 continenti al mondo. Il prossimo ottobre, a Trieste, l’azienda presenterà una nuova macchina, tributo ai suoi primi cent’anni di storia. Maggiori dettagli ancora rigorosamente top secret.

Entra nel canale Telegram Nordest24

Potrai ricevere prima di tutti le principali notizie di cronaca in tempo reale! E' gratis.

🖥 IN PRIMO PIANO

Fumata nera per il Colle, alla Camera prevalgono le schede bianche

Al primo giorno di votazione fumata nera per l'elezione del nuovo presidente della Repubblica, i partiti scelgono in massa la scheda bianca. Intanto, dopo...

A Latisana la docente più giovane d’Italia”: Adele a 18 anni in cattedra

LATISANA. Adele Federico, di Scafati, in provincia di Salerno, è lei la docente più giovane del Paese. Nata il primo marzo 2003,...

Incendio in abitazione ad Altivole: danni ingenti, in salvo una donna

Verso le 16.15 di oggi lunedì 24 gennaio 2022 i Vigili del Fuoco dei distaccamenti di Castelfranco e Montebelluna sono intervenuti ad...

Covid: oggi in Fvg 2119 nuovi contagi e 9 decessi

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 2.666 tamponi molecolari sono stati rilevati 406 nuovi contagi, con una percentuale di positività del 15,23%....

Altre notizie...