A Sappada un Meeting internazionale su Multimedia Signal Processing

Il Consorzio Sappada Dolomiti Turismo ha proposto agli ospiti anche momento di svago , tra cui una ciaspolata, una cena in rifugio a 2.000 metri e una degustazione di prodotti caseari locali.

46

Si è concluso mercoledì scorso a Sappada il “GTTI Thematic Meeting on Multimedia Signal Processing 2020” (mmsp2020.uniud.it).

Per 3 giorni la Borgata di Cima ha ospitato quasi un centinaio di professori e studenti di dottorato riunitisi in occasione della decima edizione di un workshop, organizzato quest’anno da docenti del Dipartimento di Ingegneria e Architettura (DPIA) dell’Università di Udine, che riunisce studiosi delle Università italiane membri dell’Associazione Gruppo Telecomunicazioni e Tecnologie dell’Informazione (gtti.it), e dell’Italian Chapter della Signal Processing Society della prestigiosa associazione internazionale IEEE (The Institute of Electrical and Electronics Engineers, New Jersey, USA – ieee.org). L’incontro ha visto la partecipazione di circa 100 addetti ai lavori fra ricercatori, docenti, studenti di dottorato e rappresentanti dell’Industria, provenienti dall’Italia e dall’estero.

Il Consorzio Sappada Dolomiti Turismo, in sinergia con gli organizzatori, i professori Riccardo Bernardini, Roberto Rinaldo, Pamela Zontone, ha proposto agli ospiti anche momento di svago , tra cui una ciaspolata, una cena in rifugio a 2.000 metri e una degustazione di prodotti caseari locali.

„È stata per noi un’importante occasione di promozione del territorio e di aggiungere ai nostri target di riferimento anche quello congressuale. Gli ospiti hanno potuto concentrarsi sul convegno e al tempo stesso apprezzare l’ospitalità e le valenze turistiche di Sappada” ha dichiarato il direttore Consorzio Sappada Dolomiti Turismo Monica Bertarelli.

Il meeting, focalizzato sugli aspetti teorici e applicativi dell’elaborazione del segnale multerritorio, ha offerto a studiosi e tecnici la possibilità di interagire e scambiare idee su risultati scientifici all’avanguardia, nonché di promuovere iniziative e incoraggiare lo sviluppo della comunità di riferimento.

Le applicazioni di cui si è parlato erano attinenti, in particolare, ai sistemi multimediali, ad esempio per il trattamento e la trasmissione di immagini, audio e video, la comunicazione cellulare, i radar, il riconoscimento facciale e di oggetti, il trattamento di segnali medici, la previsione di dati finanziari, ecc.

Particolarmente atteso dai partecipanti è stato l’intervento dell’IEEE Distinguished Lecturer Prof. Rui Zhang (National University of Singapore) sulla tematica del volo autonomo dei droni.